Blog Le Faremo Sapere Formazione

Tutti durante le lezioni di filologia dantesca abbiamo partorito delle idee che avrebbero dovuto cambiarci la vita. In alcuni casi è successo davvero.

radio

A volte le mail inviate alla posta istituzionale possono rivelarsi la giusta risposta a domande insistenti. Cosa vuoi fare con una laurea in lettere? Prendere parte alla radio universitaria, ad esempio.L’articolo di Federica Pisacane Quando mi sono iscritta a Lettere moderne, ormai quattro anni e mezzo fa, la prima domanda che mi è stata posta è stata: “Ma quindi vuoi fare l’insegnante?”. No, cari parenti, amici di parenti e sconosciuti: non voglio insegnare. Non a scuola, almeno. Ma una triennale in Lettere, di per sé, non ti prepara a molto: dovevo inventarmi qualcosa. E in fretta, per fermare subito le…

che cosa fare con una laurea in lettere?

Cosa fare con una laurea in lettere? Non i milioni, starete giustamente pensando. Almeno non nella maggior parte dei casi.  Questo blog è la nostra risposta a decine di variazioni su questa domanda. Sarebbe difficile chiedere a chiunque di riassumere una buona fetta del senso della sua vita in un semplice articolo. Per questo all’inizio della nostra avventura abbiamo pensato ad una raccolta e per farlo sapevamo di aver bisogno di gente come noi, dei Laureati. Dopo alcuni mesi e diversi articoli dopo, ci siamo ritrovati a pensare all’inizio della nostra vita da umanisti e – fortunatamente – della nostra…

Laurea in filosofia

Come si passa dal considerare la filosofia la propria vocazione nella vita al prendere consapevolezza che deve rimanere solo la passione del tempo libero? Studiandola e crescendo, forse. Una cosa è certa: per gli umanisti con una laurea in filosofia affrontare il mondo reale richiede dei compromessi. L’articolo di Matteo Banti Questa è la maxi-storia di come la mia vita è cambiata, capovolta, sottosopra sia finita. A differenza di Willy, non mi sono trasferito nel quartiere più cool di Los Angeles dai miei ricchissimi zii, piuttosto qualcuno è venuto ad abitare da me, o per essere più precisi in me,…

Dare ripetizioni, il mestiere più antico del mondo

“Lezioni private” è una voce immancabile nel cv di ogni letterato, primo strumento della tanto sperata indipendenza economica. Dare ripetizioni, però, si può rivelare un’avventura piena di insidie, tanto da chiamare in causa Cassandra, Re Mida e Pigmalione. L’articolo di Elena Roveri Nel curriculum di ogni letterato, immancabile è la voce “lezioni private”, forche caudine della carriera intellettuale e sperato strumento di indipendenza economica. D’altronde, ogni giovane martire degli studi letterari sa che dovrà misurarsi, nella propria vita terrena, con un discreto numero di malcapitati liceali, per guadagnarsi un posto di rispetto nel paradiso degli umanisti. In attesa di conversare…

Cameriera-letterata-romanzo-formazione

Nell’attesa di poter vivere della propria passione, spesso i letterati hanno bisogno di ulteriori entrate economiche per mantenersi. La cameriera-letterata diventa così la più classica delle protagoniste di un Bildungsroman, tra comande sbagliate e bicchieri rotti. L’articolo di Greta Olivo Come sostiene Emma Morley, protagonista del romanzo One day di David Nicholls, tutti coloro che lavorano come camerieri hanno un trattino: cameriere-trattino-artista, cameriere-trattino-attore, cameriere-trattino-scrittore. Alludendo alla debolezza dei sogni a cui si aggrappano coloro che sperano di poter fare della loro passione un lavoro, anche la stessa Emma ha bisogno di una misera entrata nell’attesa di poter sfruttare le sue…

MAD messa a disposizione insegnare a scuola

Finita l’università, siamo davvero pronti a realizzare il nostro sogno di diventare insegnanti? MAD, FIT, UDA, GPS: forse mancava un corso L2 di birmano sul piano di studi. Questa è la storia di una formazione che non vi racconterà nessun manuale, solo la nostra Laureata.L’articolo di Michela Casadio Cooperative Learning Ho sempre fatto parte di quel gruppetto di illusi che a Lettere sapeva già che lavoro voleva fare da grande. Perciò, qualche settimana dopo la laurea (e sono stata generosa con me stessa, il baratro della nullafacenza si apriva vorace sotto i piedi scalzi), continuando a illudermi, decido di arrabattarmi…

  • 1
  • 2